IMPORTANTISSIMA DIRETTIVA VFP1, VFP4 e VFB, STUDIARE A MEMORIA

SANGRIA scrive:

http://www.difesa.it/backoffice/upload/all…47CAE4F8F4}.pdf

Questo è il link di una IMPORTANTISSIMA Direttiva dello Stato Maggiore relativa allo status Giuridico e amministrativo dei VFP1, VFP4 e VFB.

Scaricatela e stampatevela ma sopratutto STUDIATEVELA!!!!!

PS qulora non funzionasse provate questo link o copiate l’indirizzo sotto riortato

Riprovare
http://www.difesa.it/backoffice/upload/all…47CAE4F8F4}.pdf

Se non funziona —>http://www.difesa.it/backoffice/upload/allegati/2008/{695179D2-AEF8-4976-825D-6F47CAE4F8F4}.pdf

Tutte le strade per volare!

Dream 88 scrive:

Leggendo il forum ho scoperto molte cose riguardo a strutture e organizzazioni che non sapevo e così mi sono posto una domanda: qualcuno sarebbe così gentile da sintetizzarmi le opzioni disponibili che ci sono per volare in ambito militare? ^_^
Mi sembra di aver capito che si possa fare anche in marina…è vero?
E quali sono le principali differenze? :wacko:

Cliccate Qui per leggere le risposte degli utenti.

Categorie Ruolo Marescialli

KakashiSE scrive:

I vari ruoli del personale sono suddivisi in varie categorie e nello specifico del ruolo marescialli le categorie sono le seguenti:

– Armamento

– Chimica

– Commissariato

– Controllo Spazio Aereo

– Costruzioni aeroanutiche

– Elettronica

– Fisica

– Infrastrutture e impianti

– Motorizzazione

– Supporto logistico

– Supporto operativo

– Equipaggi di volo – non viene alimentata dalle scuole di formazione

Ai frequentatori dei corsi allievi marescialli viene attribuita una di queste categorie e mi piacerebbe avere tutte le informazioni possibili a riguardo (soprattutto in base a cosa viene attribuita la categoria o se è dovuta ad un’eventuale richiesta avanzata dall’allievo; cosa trattano le varie categorie e quali sono le attività che si svolgono nelle stesse).
Grazie in anticipo a tutti!

Cliccate Qui per leggere le risposte degli utenti.

VUOI FARE IL PILOTA MILITARE?, Testa la tua preparazione e la tua predisposizione…

Solidshot scrive:

Ciao ragazzi!
Sul sito ufficiale dell’Aeronautica Militare Svizzera c’è la possibilità (anche in lingua italiana) di testare la propria predisposizione alla carriera di pilota militare.
Per chi volesse cimentarsi il link è il seguente:
http://www.sphair.ch/pilot/it/explore/?_sfx=0
Mi raccomando testatevi senza esclusione di colpi!
:)

Cliccate Qui per leggere le risposte degli utenti.

IDONEITA’ AI SERVIZI DI NAVIGAZIONE AEREA, Passerò le tanto temute visite?

Samba 28 scrive:

Visto che in diverse parti del forum ci sono discussioni sulle paure di essere giudicati non idonei alle visite mediche dei concorsi per diventare piloti, e considerato che ci sono troppe leggende metropolitane sull’argomento, al fine di fermare il proliferare di notizie false e tendenziose, dovete sapere che la commissione medica non valuta a seconda del piede con cui è scesa dal letto la mattina, ma secondo il

DECRETO 16 settembre 2003
“Elenco delle imperfezioni ed infermita’ che sono causa di non idoneita’ ai servizi di navigazione aerea e criteri da adottare per l’accertamento e la valutazione ai fini dell’idoneita’.”
Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale N. 242 del 17 Ottobre 2003.

Sì, è legge dello Stato! :woot:

IL MINISTRO DELLA DIFESA

Visto il regio decreto 7 ottobre 1926, n. 2410, concernente
approvazione del regolamento sul servizio sanitario aeronautico;
Visto il decreto ministeriale 18 aprile 1990, modificato con
decreti ministeriali 4 luglio 1994, 5 gennaio 1996 e 26 aprile 2000,
con il quale e’ stato approvato l’elenco delle imperfezioni e delle
infermita’ che sono causa di non idoneita’ ai servizi di navigazione
aerea;
Visto il decreto ministeriale 4 aprile 2000, n. 114, con il quale
e’ stato adottato il regolamento recante norme in materia di
accertamento dell’idoneita’ al servizio militare;
Ravvisata la necessita’ di aggiornare l’elenco di cui al citato
decreto ministeriale 18 aprile 1990 in relazione all’intervenuta
evoluzione delle esigenze operativo-funzionali e della scienza
medica;
Decreta:
Art. 1.
1. E’ approvato l’annesso «elenco delle imperfezioni ed
infermita’ che sono causa di non idoneita’ ai servizi di navigazione
aerea e criteri da adottare per l’accertamento e la valutazione ai
fini dell’idoneita».

Art. 2.
1. Fermi i requisiti di idoneita’ previsti dal decreto
ministeriale 4 aprile 2000, n. 114, il presente decreto si applica al
seguente personale dell’Aeronautica militare, nonche’ delle altre
Forze armate, dei Corpi armati dello Stato e dei Vigili del fuoco:
a) piloti e navigatori;
b) personale impiegato a bordo di aeromobili, in base alla
normativa vigente, con mansioni diverse da quelle di pilota e
navigatore;
c) assistenti e controllori del traffico aereo, assistenti e
controllori della difesa aerea limitatamente alle imperfezioni ed
infermita’ afferenti la neurologia, la psichiatria, l’oftalmologia e
l’otorinolaringoiatria.

Art. 3.
1. Nei giudizi di idoneita’ relativi al personale gia’ in
servizio l’elenco e i criteri annessi trovano applicazione avuto
riguardo all’eta’, al grado, alla categoria, alla specialita’, alla
qualifica, agli incarichi, alle particolari norme che regolano la
posizione di stato nonche’ ai seguenti criteri generali:
a) salvo i casi di infermita’ stabilizzate e non suscettibili
di miglioramento, i giudizi di inidoneita’ permanente saranno
adottati soltanto dopo un congruo periodo di osservazione medica
ovvero dopo un adeguato periodo di sospensione dal servizio di
aeronavigazione o dalle attivita’ specifiche previste per il ruolo e
la categoria;
b) qualora l’infermita’ causa della temporanea inidoneita’ sia
suscettibile di efficace trattamento terapeutico, il giudizio
definitivo sara’ emesso soltanto quando questo non abbia ottenuto i
risultati auspicati;
c) nella formulazione dei giudizi deve essere considerata
l’attivita’ effettivamente svolta e si dovra’ tener conto che
l’esperienza puo’ compensare eventuali deficit funzionali.
2. Fermo restando quanto previsto al comma 1, l’idoneita’ al
pilotaggio del personale in servizio puo’ essere graduata, in ragione
delle condizioni psico-fisiche e dei precedenti clinici
dell’interessato, nel seguente modo:
a) idoneita’ al pilotaggio senza limitazioni;
b) idoneita’ al pilotaggio con esclusione di aviogetti
aerotattici;
c) idoneita’ al pilotaggio ma con altro pilota a bordo senza
limitazione di impiego se, in presenza di una piena idoneita’,
sussistano potenziali situazioni di rischio che consigliano la
presenza di un copilota.
3. L’organo sanitario puo’ disporre specifiche prescrizioni o
limitazioni all’impiego del pilota in relazione alle particolari
condizioni psico-fisiche ed al quadro clinico dell’interessato.
4. Ai fini della partecipazione ai concorsi per il reclutamento
del personale di cui all’art. 2 possono essere richiesti, in
relazione alle esigenze di impiego, specifici requisiti psico-fisici,
da indicare nei bandi di concorso.

Art. 4.
1. Per il personale femminile lo stato di gravidanza costituisce:
a) se in servizio, causa di non idoneita’ temporanea;
b) in sede di reclutamento, impedimento temporaneo
all’espletamento della visita medica ai fini del giudizio di
idoneita’. In tal caso l’accertamento dell’idoneita’ e’ effettuato
entro il termine stabilito dal bando di concorso, in relazione ai
tempi necessari per la definizione della graduatoria.

Art. 5.
1. E’ abrogato il decreto ministeriale 18 aprile 1990, come
modificato dai decreti ministeriali 4 luglio 1994, 5 gennaio 1996 e
26 aprile 2000.
Roma, 16 settembre 2003
Il Ministro: Martino

Questo è il file PDF
ELENCO DELLE IMPERFEZIONI ED INFERMITA’ CHE SONO CAUSA DI NON
IDONEITA’ AI SERVIZI DI NAVIGAZIONE AEREA E CRITERI DA ADOTTARE PER
L’ACCERTAMENTO E LA VALUTAZIONE AI FINI DELL’IDONEITA’.

Spero che questo vi tolga tutti i dubbi e metta fine alla carriera dei “Dr.House” che circolano per il forum! -_-

Cliccate Qui per leggere le risposte degli utenti.

Giornata tipo a Frosinone, Vita di un allievo pilota di elicottero…

Solidshot scrive:

Ciao a tutti, spero che, in parallelo con l’entusiasmante racconto di Sheuzzo sulle sue missioni a Galatina, possa esser interessante anche il punto di vista dal lato rotante del mondo aeronautico, soprattutto relativo alla scuola madre che, in Italia, forma TUTTI o quasi i piloti di elicottero delle FFAA e dei Corpi Armati dello Stato.
Prima però mi sembra giusto fare una panoramica esaustiva dell’intero corso, tanto per far capire agli utenti qual’è il percorso che i pinguinastri (come li chiama Sheuzzo) devono affrontare al 72° Stormo…
Pronti?
:)

A Frosinone, per i frequentatori-allievi non in possesso di un brevetto militare, il corso di pilotaggio si struttura in due fasi: la prima presso il Gruppo Istruzione Professionale, dove per otto ore al giorno si sta davanti al computer per seguire le lezioni didattiche sulle seguenti materie
– METEOROLOGIA – 15 ORE
– PROPULSIONE AEREA – 12 ORE
– NAVIGAZIONE AEREA – 35 ORE
– AEROTECNICA – 23 ORE
– TECNICA D’IMPIEGO ELICOTTERO – 17 ORE
– CONTROLLO DEL TRAFFICO AEREO – 19 ORE
– MATERIALE AEREO – 15 ORE
– SICUREZZA VOLO – 11 ORE
– STRUMENTI – 17 ORE
– ASSISTENZA RADIO – 13 ORE
– MEDICINA AERONAUTICA – 13 ORE
– DIRITTO AERONAUTICO – 10 ORE
– EMERGENZE – 14 ORE
…e la seconda fase di quasi sette mesi si svolge presso il Gruppo Volo (nel caso del 72° Stormo di Frosinone è il 208° Gruppo Volo – che non si legge duecentottavo bensì duecentottimo…) :)
Alla fine di queste sette settimane bene o male tutti superano tale fase teorica; alla fine di ogni materia vengono fatti degli esami per valutare il grado di apprendimento. Diciamo che la fase teorica può sembrare abbastanza sterile, ma ci sono molte nozioni nuove per tutti che devono essere assimilate il più rapidamente possibile, ed in maniera salda e sicura, visto che saranno le basi per la successiva fase pratica…
Terminata la fase teorica si passa al gruppo volo, il duecentottimo gruppo volo, che durante le precedenti settimane appare un po’ come una chimera, come un luogo inviolabile e dal quale, una volta entrati, sembra molto improbabile uscirne indenni…

Il comandante del Gruppo solitamente fa un bel briefing per capire se c’è qualcuno con dei trascorsi aeronautici civili (anche se spesso i già brevettati ENAC vengono un po’ ridimensionati) e spiega un po’ di norme per il quieto vivere all’interno del gruppo…
E poi TEST A SORPRESA!!! Con il quale spesso e volentieri gli allievi vengono castagnati su loro grado di preparazione, ovviamente del tutto insoddisfacente per gli standard minimi del gruppo… Di solito le domande vertono sui parametri e sulle limitazioni dell’NH-500E AMI, e su qualche relativo dato tecnico… Questo tanto per capire quanto sarà duro il corso, perché nonostante questa sia la fase pratica, il mondo aeronautico (lezione che rimane ben impressa sin dal principio) necessita di un continuo e meticoloso studio di ogni aspetto riguardante il volo, dall’aeromobile d’impiego alla regolamentazione del traffico aereo…

Si inizia con l’ispezione pre-volo che il pilota deve fare prima di ogni volo (come dice il termine stesso), che all’inizio sembra assurda e troppo difficile da ricordare, mentre in realtà il percorso da seguire ha un suo ordine logico tale da permettere al pilota di non dimenticarsi nulla o quasi…
E poi si fanno le prime due messe in moto (con le relative procedure) ed i primi due spegnimenti (con le relative procedure): entrambe le fasi hanno una sequenza predeterminata di azioni da svolgere, di controlli da fare in cabina prima di premere il famigerato starter (avviamento) e prima di chiudere la manetta (spegnimento). Inoltra bisogna dimostrare di saper utilizzare la check list sul proprio cosciale, e di conoscere a memoria le procedure d’emergenza relative a queste due fasi (incendio al motore, risonanza…).
Fatte le prime due messe in moto si inizia con il primo dei tre blocchi di missioni “a vista” che separano l’allievo dal suo primo esame… In tutto sono venti missioni da poco meno di un’ora l’una che devono permettere all’istruttore di portare il proprio allievo a decollare ed atterrare autonomamente, a gestire un’eventuale autorotazione ed a fare tutte le manovre previste (virate, salite, discese… avaria trim… autorotazione in campo e fuori campo…), perché dopo il primo esame, se l’allievo lo supera, c’è il primo volo da solista (20 minuti in circuito aeroportuale), al termine del quale l’allievo viene battezzato alla temutissima gogna dai colleghi più anziani già passati a loro volta dalla gogna… Il taglio a zero dei capelli è d’obbligo, ma per il sottoscritto (pelato a boccia) c’è stato solamente uno sfregio al pizzetto e una serie di secchiate di acqua più o meno sporca di mozziconi, yogurt e cioccolata calda…
Ma la soddisfazione è enorme, perché tale cerimonia goliardica e cameratesca sancisce un primo grande traguardo raggiunto: ovvero il fatto di esser stati in grado di volare DA SOLI senza nessuno a fianco, in piena autonomia ed in totale sicurezza, anche perché gli esaminatori prima di promuovere un allievo all’esame preliminare per poi mandarlo in aria da solo, vogliono ovviamente essere ben sicuri di chi hanno davanti e del suo grado di preparazione…

Cliccate Qui per leggere le risposte degli utenti.

Perchè gli elicotteri sono meglio delle donne

Samba 28 scrive:

Why Helicopters are Better than Women.
Perchè gli elicotteri sono meglio delle donne.

1. A helicopter will kill you quickly . . . a woman takes her time.
Un elicottero ti uccide in un attimo… una donna ci impiega diverso tempo.

2. Helicopters can be turned on by a flick of a switch.
Per accendere gli elicotteri basta girare un’interruttore.

3. A helicopter does not get mad if you ‘touch and go.’
L’elicottero non se la prende se fai un “tocca e via”.

4. A helicopter does not object to a preflight inspection.
L’elicottero non si oppone ad una ispezione pre-volo.

5. Helicopters come with manuals.
Gli elicotteri vengono consegnati col manuale d’uso.

6. Helicopters have strict weight and balance limits.
Gli elicotteri hanno delle ristrette limitazioni di peso e bilanciamento.

7. You can fly a helicopter any time of the month.
Puoi volare con l’elicottero in qualunque giorno del mese.

8. Helicopters don’t come with in-laws.
Gli elicotteri non vengono consegnati con la suocera. (in-law = genericamente tutti i parenti acquisiti)

9. Helicopters don’t whine unless something is really wrong.
Gli elicotteri non piagnucolano finchè qualcosa non va veramente male.

10. Helicopters don’t care about how many other helicopters you have flown.
Agli elicotteri non interessa con quanti altri elicotteri hai volato.

11. When flying, you and your helicopter both arrive at the same time.
Quando volate, tu e il tuo elicottero arrivate nello stesso momento.

12. Helicopters don’t mind if you look at other helicopters, or if you buy helicopter magazines.
Agli elicotteri non importa se guardi altri elicotteri o compri riviste di elicotteri.

13. It’s OK to use tie-downs on your helicopter.
Va bene, non ci sono problemi a usare legacci/cinghie sull’elicottero.

:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D

Libera traduzione e adattamento dall’inglese. Usate un po’ di immaginazione, in inglese rende meglio!

Concludo ribadendo che volare è la piu’ bella cosa che si possa fare… quando si indossano i pantaloni!

Cliccate Qui per leggere le risposte degli utenti.

Perchè gli elicotteri son meglio degli uomini

‘Sonia’ scrive:

Solidino… Sambino….. Sheuzzino…. pijateve questoo!!!!
Ecco la risposta alla provocazione di voi maschietti! Tièèèèèèèèèè
E guerra sia!!!!
Ahauhaha

PRRRRRRRRRRRRRR

1) La cloche dell’elicottero è SEMPRE rigida

2) Un elicottero non ti chiederà mai “Sono il migliore?”

3)L’elicottero di notte non russa e quindi non ti sveglia

4)Gli elicotteri non lasciano in giro le loro mutande sporche

5) L’elicottero non ti fa scenate se usi un altro elicottero

6)Gli elicotteri non ascoltano le tue telefonate

7)Puoi vederlo e toccarlo prima di usarlo

8)L’elicottero non è geloso del parrucchiere,del massaggiore,del ginecologo

9) L’elicottero non ti lascia mai per un’altra donna,un altro uomo (!!!),un altro elicottero

10) Un elicottero non ti chiederà mai “Sono il primo?”

11) Un elicottero non ti chiederà mai “Ti è piaciuto?”

Visto??! L’elicottero a voi uomini… ve fà na pippa!!! :woot:
(soprattutto per quanto riguarda la cloche :shifty: )

image

===================

Chi osa ribattere in modo impertinente…. lo frusto!!!
(A solid invece,nel caso ribattesse, lascio il trattamento privilegiato dell’ombrello in un occhio :lol: :lol: )

Cliccate Qui per leggere le risposte degli utenti.

Comandante Generale

Arturo3344 scrive:

Ciao a tutti, ho da tempo una curiosità :
Perche prima che i Carabinieri diventassero una forza armata il loro comandante generale non poteva essere un carabiniere ma era un generale proveniente dall’esercito ?
Che grado aveva ? Generale C.A. o Generale C.A. con incarichi speciali ?
Grazie

Cliccate Qui per leggere le risposte degli utenti.